Cerca
sabato 24 febbraio 2018 ..:: HOME ::.. Registrazione  Login
 Servizi Riduci

  
 

 MIGRANTI - LE RESPONSABILITÀ - EPPURE ANCHE S.TOMMASO PARLA CHIARO.

Il cardinale Bassetti ha parlato, giustamente, di etica della responsabilità. Vogliamo chiederci quante vite – di quelle perite in mare – si sarebbero salvate, se invece di incoraggiare con gesti e parole lo sbarco indiscriminato il nostro governo e tutto il coro che ci va dietro, giornali, intellettuali ecc., avessero detto parole di legalità e di saggezza, tese a una politica simile a quella che tutti gli altri Paesi del mondo praticano, dalla Spagna all’Australia? C’è una responsabilità in tutto questo, o le cosiddette buone intenzioni (irrorate di soldi) bastano a placare le coscienze? Io, se fossi uno dei predicatori del “migrantismo” selvaggio, un piccolo tarlo roditore di dubbio me lo sentirei, in coscienza. Il Cardinal Bassetti afferma: ‘Sapete – dice ad Avvenire il cardinale – che non c’è una donna fra i migranti accolti qui che non sia stata violentata? E sapete che tutti vengono continuamente minacciati di essere affogati se non cedono ai ricatti di vere e proprie mafie che gestiscono i traffici dei migranti?’. Quindi adesso si scopre che il traffico di esseri umani comporta dei costi umani pazzeschi? E chi è che tutti i giorni ideologicamente promuove le migrazioni di massa, anche contro il parere dei vescovi dei paesi da cui provengono gli emigrati? Le migliaia di emigrati che sono morti in mare solo quest’anno nel tentativo di raggiungere l’Italia, chi è che ha alimentato questa corsa disperata? Il Cardinal Bassetti si sta rendendo conto che i laici si stanno stancando delle insulsaggini ideologiche. Insulsaggini fatte sulla pelle degli altri, africani e italiani. C’è da chiedersi però perché non si da ascolto ai ripetuti commenti negativi dei vescovi dei Paesi africani, e dei responsabili di governo di quegli stessi Paesi che ci avvertivano che era la feccia, che cercava di raggiungere l’Europa. E’ così difficile vedere la rete di interessi, da quelli criminali a quelli geopolitici, a quelli semplicemente economici o ambigui di chi gestisce da lontano questa drammatica storia, approfittando delle debolezze politiche e culturali di questo Paese devastato nei cervelli e nel buon senso, prima che in ogni altra cosa? Il problema dell'immigrazione non è nuovo. Se n'è già occupato nel secolo XIII S. Tommaso d'Aquino nella sua celebre Summa Theologica (I-II, Q. 105, Art. 3). Ispirandosi agli insegnamenti delle Sacre Scritture, relativi al popolo ebreo, il Dottor Angelico stabilisce con chiarezza quali siano i limiti dell'accoglienza agli stranieri. Forse possiamo trarne qualche lezione.

DUE TIPI DI RAPPORTI: PACE E GUERRA

S. Tommaso: "Con gli stranieri ci possono essere due tipi di rapporti: l'uno di pace, l'altro di guerra. E rispetto all'uno e all'altro la legge contiene giusti precetti".. S. Tommaso afferma, dunque, che non tutti gli immigranti sono uguali, perché i rapporti con gli stranieri non sono tutti uguagli: alcuni sono pacifici, altri conflittuali. Ogni nazione ha il diritto di decidere quale tipo di immigrazione può essere ritenuta pacifica, quindi benefica per il bene comune; e quale invece ostile, e quindi nociva. Come misura di legittima difesa, uno Stato può rigettare elementi che ritenga nocivi al bene comune della nazione. Un secondo punto è il riferimento alla legge, sia divina sia umana. Uno Stato ha il diritto di applicare le proprie leggi giuste.

CI VUOLE TEMPO

L'insegnamento di S. Tommaso, fondato sul senso comune, suona oggi politicamente scorretto. Eppure, è perfettamente logico. L'Angelico evidenzia che vivere in un'altra nazione è cosa molto complessa. Ci vuole tempo per conoscere gli usi e la mentalità del Paese e, quindi, per capire i suoi problemi. Solo quelli che vi abitano da molto tempo, facendo ormai parte della cultura del Paese, a stretto contatto con la sua storia, sono in grado di giudicare meglio le decisioni a lungo termine che convengano al bene comune. È dannoso e ingiusto mettere il futuro del Paese nelle mani di chi è appena arrivato. Anche senza colpa, costui spesso non è in grado di capire fino in fondo cosa stia succedendo, o cosa sia successo, nel Paese che ha scelto come nuova Patria. E questo può avere conseguenze nefaste.

INTEGRAZIONE O DISINTEGRAZIONE?

L'immigrazione deve avere sempre come scopo l'integrazione, non la disintegrazione o la segregazione, cioè la creazione di piccole "nazioni" contrastanti all'interno del Paese. Oltre a godere dei benefici offertigli dalla sua nuova Patria, l'immigrante deve assumerne anche gli oneri, cioè la piena responsabilità per il bene comune, partecipando alla vita politica, economica, sociale, culturale e religiosa. Diventando un cittadino, l'immigrante passa a essere membro di una vasta famiglia, con un'anima comune, con una storia e un futuro comune, e non soltanto una sorta di azionista in un'azienda, al quale interessano appena il profitto e i benefici. Poi S. Tommaso insegna che l'immigrazione deve avere sempre in mente il bene comune: essa non può sopraffare o distruggere la nazione. Ciò spiega perché tanti europei provano una sensazione di sconforto e di apprensione di fronte alle massicce e sproporzionate immigrazioni di questi ultimi anni. Un tale flusso di stranieri, provenienti da culture molto lontane e perfino ostili, introduce situazioni che distruggono gli elementi di unità psicologica e culturale della nazione, distruggendo perciò la stessa capacità della società di assorbire organicamente nuovi elementi. In questo caso, si sta chiaramente attentando contro il bene comune. Aspetto secondario ma molto importante: quello economico. In mezzo alla più grave crisi economica degli ultimi decenni, l'Europa si può permettere di prendere in carico milioni di immigrati senza ledere il bene comune dei suoi cittadini? L'immigrazione organica e proporzionata è sempre stata un fattore di sanità e di forza per la società, introducendovi nuova vita e nuovi talenti. Quando, però, diventa sproporzionata e incontrollata, mettendo in pericolo le fondamenta della società e dello Stato, allora diventa pregiudizievole per il bene comune. Ciò soprattutto quando si tratta di immigrazione, al meno potenzialmente, ostile, secondo le categorie proposte da S. Tommaso. È il caso, per esempio, dei musulmani, rappresentanti di popoli che per secoli sono stati in guerra con l'Europa, cercando la sua distruzione. Farebbe bene l'Europa a seguire i saggi insegnamenti del Dottor Angelico. Un Paese deve usare giustizia e carità nel trattare gli immigranti. Soprattutto, però, deve salvaguardare la concordia e il bene comune, senza i quali un Paese non può durare a lungo. Questo per non parlare della Fede cristiana, il più profondo elemento fondante della nostra civiltà.



Il Peccato Originale. Non se ne parla piu'?

  Se non si parla o non si crede alla Caduta, al Peccato Originale, con tutte le sue implicazioni di natura umana sfigurata bisognosa di esser divinamente riscattata, non si comprenderà nemmeno l'opera di Cristo che redime l'uomo (redimere da che cosa, in questo caso?), non si comprenderà il perché della Sua venuta: Salvezza, Propiziazione, Espiazione, Redenzione, Resurrezione. Da questi punti di partenza non scaturisce altro che una Cristologia funambolica ed eterodossa, che non salva (salvare, da che cosa, appunto?).


 I foglietti degli avvisi parrocchiali settimanali si trovano all'ingresso della chiesa.

 Quì sotto alcune note di cultura religiosa ed altre notizie di carattere generale.


 

Acqua Santa - Sacramentale - nota del: - giovedì 28 maggio 2015

Per benedire o esorcizzare l’Acqua non occorre nessuna autorizzazione particolare e può farlo qualsiasi Sacerdote o Diacono ed in alcuni casi come stabilito nel Benedizionale anche da un laico delegato ed in  privato tutti i laici possono usare l'acqua santa.
 
Bisogna anzitutto distinguere L’acqua Esorcizzata da quella Benedetta:
 
L’uso è comune nelle Celebrazioni Liturgiche della Chiesa e risale alle origini più antiche gia nell’Antico Testamento si parlava delle famose “abluzioni” che il Popolo Eletto in particolari circostanze faceva in segno di purificazione. Questo “Segno” richiama anche la vittoria della Pasqua Ebraica ovvero il segnare le cose e le persone con l’Acqua Santa ci ricorda che i nostri antenati nella Fede segnarono le proprie abitazioni su ordine di Dio stesso affinchè venissero preservate dal flagello dell’Angelo Sterminatore; quindi segnare persone e cose o luoghi vuol dire essere sotto la protezione dell’Altissimo ricordando che siamo Sue Creature Create a Sua Immagine e Somiglianza. Poi come Cristiani ci ricorda il Battesimo che abbiamo ricevuto, la Penitenza e Purificazione dal peccato, ma anche lo Spirito Santo effuso in questo Sacramento, e la donazione totale come Gesù ci ha insegnato con la sua morte (la perforazione del Sacro Costato: Vidi Acquam egredientem de templo…) ed infine la Vittoria del Cristo sulla morte con la Resurrezione Gloriosa.
 
Questi sono i significati che accomunano le “varie Acque” cioè esorcizzata o benedetta devozionalmente in diverse circostanze.
 
Poi a questi significati si aggiungono molti altri importanti nell’Acqua Esorcizzata:
In primis la protezione dal Demonio e i suoi Angeli Ribelli, poi la liberazione da loro per fuggirli e sradicarli; ancora per scongiurare i flagelli quali peste o calamità naturali, per ridonare salute agli infermi, far cessare i dolori, proteggere i luoghi dalle influenza nefaste di Satana e anche invocare protezioni benedizioni in ogni evenienza (si pensi alle aspersioni dei campi per invocare la fertilità).

Nelle nostre chiese l'acqua non viene esorcizzata perchè questo richiederebbe l'uso del Vetus Ordo autorizzato da Papa Benedetto XVI che purtroppo molti sacerdoti non vogliono applicare almeno in questo caso.

 
La Confessione - I Sacramenti e i Sacramentali - Nota di: - martedì 10 marzo 2015

Il Rito delle Ceneri - La Riconciliazione - La Colpa, la Pena e le Indulgenze
Come le Benedizioni, l'uso dell'acqua santa ecc. anche il rito delle Ceneri è un
Sacramentale cioè un gesto che vale " ex opere operantis" cioè per la fede e la cooperazione di chi lo applica e lo riceve.
Il sacramento invece è opera di Dio stesso, "ex opere operato", che agisce a condizione che vengano rispettate la forma, la materia e l'intenzione di fare ciò che fa la Chiesa.
 Il Sacramentale è quindi come l'umus o il sottobosco che predispone ed aiuta la crescita dei grandi alberi che sono i Sacramenti ed il tutto ci accompagna nel cammino di fede  E' sbagliato dire che i sacramentali siano soprattutto dei gesti simbolici o tradizionali altrimenti imporre le ceneri, benedire con l'acqua ecc. non serve a niente e queste azioni diventano gesti folcloristici.
La Riconciliazione tramite la confessione delle proprie mancanze è un ritorno a Dio dopo esserci allontanati peccando e avviene in due modi con la confessione personale, o l'atto di contrizione perfetta quando non è possibile la confessione personale, per i peccati mortali cioè quelli gravi, oppure per i peccati veniali con un atto sacramentale. La contrizione è perfetta quando non ci pentiamo per paura dei castighi ma per amore verso Dio. La confessione personale con l'asoluzione del sacerdote è sempre da farsi anche per chi "pensa" di non peccare gravemente.
La differenza tra peccato grave (mortale) e peccato veniale: il primo è una grave disobbedienza ai 10 comandamenti cioè azione contro Dio (1°2°3°), contro il prossimo (4°5°7°8°9°10°) o contro se stessi (6°), quello veniale è leggero cioè dovuto alla nostra debolezza umana ma che se non riconosciuto o corretto può diventare alla fine grave mancanza. 
La colpa e la pena: La confessione cancella la colpa e ci apre le porte alla vita eterna ma non cancella la pena che verrà scontata in purgatorio: la pena può essere ridotta o anche annullata per i meriti di Gesù Cristo, di Maria Vergine e dei Santi e ciò si ottiene con l'applicazione dell'Indulgenza Parziale o Plenaria. 

 
Visita pastorale del nostro vescovo. Avviso pubblicato: - mercoledì 15 ottobre 2014
Sono stati nominati dal parroco i laici che rappresenteranno al Vescovo la realtà ecclesiale del nostro territorio che si concretizza nel lavoro di alcuni gruppi parrocchiali. Si è notata la mancata nomina di persone del gruppo liturgico che pure avevano partecipato all'assemblea costitutiva. 
Enciclica Lume Fidei - Avviso pubblicato il: - venerdì 5 luglio 2013

LUMEN FIDEI - La nuova enciclica: scarica in PDF cliccando su "maggiori informazioni">.

 maggiori informazioni ...
Comunione agli infermi - Nota pubblicata il: - giovedì 13 giugno 2013

Sono 35 gli anziani infermi a cui si porta periodicamente la S.Comunione. Il parroco ha piacere di visitarli tutti. Se altri vogliono ricevere questo grande dono si prega di informare i ministri della S.Comunione o il Parroco.

 
ORARIO VARIABILE delle Messe della domenica - nota di : - sabato 2 febbraio 2013

Attenzione durante l'anno non in tutte le domeniche le S.Messe verranno celebrate alle ore 10.00. In alcune domeniche la Messa delle ore 10.00 verrà posticipata alle ore 10.30.
CONTROLLARE IL "FOGLIETTO PARROCCHIALE". Vedi sopra.

 
PARTECIPAZIONE ALLE MESSE DOMENICALI - Nota del : - domenica 2 dicembre 2012

E' stato fatto un rapido conteggio dei fedeli partecipanti alle ss.Messe di sabato e domenica. Il risultato è che poco meno del 20% della popolazione di Vascon frequenta la S.Messa domenicale (318 presenze). Prima degli anni '70 la media era di circa il 60 - 70%. C'è da riflettere.

 maggiori informazioni ...
OFFERTE - Nota del: - domenica 23 settembre 2012

Il Parroco desidera che le offerte vadano nelle rispettive cassette. Per le richieste di SS.Messe la cassetta per l'offerta è in sacrestia dove vengono segnate anche le intenzioni. Si ricorda che le sante Messe in suffragio dei defunti sono di enorme aiuto per le anime del purgatorio.

 
Immagine di Santa Lucia e della Reliquia
Immagine di Santa Lucia con la reliquia
Quadro e reliquia esposti in chiesa per la festa della nostra patrona

Nota sul nostro sito

Il sito Vascon.net è un contributo volontario alla conoscenza del territorio (vedi pagine interne) ed ha un indirizzo religioso con una sensibilità tradizionale e di carattere generale che rispecchia quella dello stesso curatore. Anche se ospita notizie della nostra parrocchia non dipende dal parroco che non ne è responsabile. Pensiamo fare opera di apostolato e culturale proponendo testi e commenti del magiste-ro perenne della Chiesa e collegamenti a siti ufficiali di interesse pubblico. Come nel passato siamo sempre disponibili alla collaborazione ed all'apporto di materiale che migliori i contenuti del sito. Sia lodato Gesù Cristo.

Un Gatto bianco, ch’era presidente
der Circolo der Libbero Pensiero
sentì che un Gatto nero,
libbero pensatore come lui,
je faceva la critica
riguardo a la politica
ch’era contraria a li principî sui.

“Giacché nun badi alli fattacci tui,
-Je disse er Gatto bianco inviperito-,
rassegnerai le proprie dimissione
e uscirai da le file der partito:
ché qui la pôi pensà libberamente
come te pare a te, ma a condizione
che t’associ a l’idee der presidente
e a le proposte de la commissione!”
“E’ vero, ho torto, ho aggito malamente…”
Rispose er gatto nero.
E pe' restà ner Libbero Pensiero
Da quella vorta nun pensò più gnente.

TRILUSSA – 1920

 
  Oggi  Visualizza Data: 

genfebbraio 2018mar
lunmarmergiovensabdom
2930311234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627281234
567891011

 

 Text/HTML Riduci
Passa qui con il mouse e quindi clicca sulla toolbar per aggiungere il contenuto

 Stampa   
 Account Login Riduci


Registrazione
Hai dimenticato la Password ?


 Stampa   

p>

NOTIZIE ANSA

Serie A: Roma Milan, formazioni
Milan: Gattuso, in dodici giorni ci giochiamo tanto

Giochi: Malagò, 'Carolina Kostner portabandiera a cerimonia di chiusura'
'Mio voto a Italia è 7, da Sochi incremento è eccellente. Le donne le vere trionfatrici, ma età media uomini più giovane sempre, tra 4 anni si incassa'

Plan International,staff abusò su minori
Sei in un anno, oltre a nove episodi di molestie su adulti

Assange: nulla di fatto tra Ecuador e Gb
Botta e risposta tra ministro Quito e Foreign Office

Macron fischiato a Salone Agricoltura
Agricoltori e allevatori 'in collera per bugie del presidente'

Serie A: Juventus Atalanta, formazioni
Tecnico bianconero: 'Sono una realtà del campionato'

Abu Dhabi Tour, colpo doppio Dennis
Australiano vince crono, Ulissi è 15/o a 37". Domani gran finale

Spunta diario anonimo online di Meghan
David Jones del Daily Mail scopre blog dei primi anni Hollywood

Dimentica le chiavi e si arrampica su balcone, ma cade e muore
Vittima nel Bergamasco un 24enne

162 tavoli crisi per 180mila lavoratori
Livello top 2012-2017. In ultimi 2 anni 21 casi senza soluzione

Maltempo, domenica arrivano freddo e neve dalla Siberia
Possibili fiocchi a Roma, gelo anche nei giorni successivi

E' morto a Orvieto Folco Quilici
Era uno dei più grandi documentaristi italiani, aveva 87 anni

Bcc Roma:piano triennale per calo Npl
Cessioni crediti solo seconda opzione, stime utili in tre anni

Siria: 500 civili uccisi in 7 giorni
Cento sono minori. 21 morti anche oggi nei bombardamenti

Lettonia: Ue, banca Abvl va liquidata
Bce,rischia fallimento dopo accuse Usa su finanziamenti illeciti

E' morto Folco Quilici, scrittore e pioniere dell'ambientalismo
Era uno dei più importanti documentaristi italiani

Croce Rossa, via in 21 per sesso pagato
Direttore generale Cicr, 'licenziati o dimessi dal 2015'

Canzone italiana, Volare fu il big bang
Star, titoli-cult e identità nazionale nel libro di Castaldo

Croce Rossa internazionale, via 21 membri staff per sesso a pagamento
Direttore generale Croce Rossa internazionale, 'licenziati o dimessi dal 2015'

"Al lavoro fra i rifugiati Rohingya, li convinco a vaccinarsi e a curarsi"
Operatore di Msf, a rischio la comunità per l’arrivo delle piogge

Afghanistan: quattro attentati, 26 morti
A Kabul, Helmand e Farah

Italia spinge delocalizzazione delle aziende, +12,7%
Cgia, oltre 35mila imprese hanno partecipazioni all'estero

Australia: barca si capovolge, due morti
Davanti a Mandurah, nello Stato dell'Australia Occidentale

Svizzera: morti due italiani
Lo riporta la Gazzetta del Mezzogiorno, sparatoria ieri a Zurigo

Google Assistente, 30 lingue entro 2018
Coprirà il 95% dei telefoni Android nel mondo

Giochi olimpici di Pyeongchang, per Ester Ledecka storica doppietta
Dopo superg sci, la campionessa ceca vince anche gigante snowboard

Afghanistan: quattro attentati, in totale 26 i morti
A Kabul, Helmand e Farah

Russiagate, 2 mln a politici europei
Media, da Manafortp per fare lobby a favore Ucraina

Florida, Fbi fu avvertita pericolo Cruz
Telefonata anonima ad agenti, 'qualcosa succederà'

Cipro, nave Eni parte per altre attività
Ministro Energia: 'Ora è al largo di Limassol per rifornimento'

Trump valuta dazi globali su import acciaio-alluminio
Lo riportano media Usa, 24% su acciaio e fino a 10% alluminio

Auto su barriera sicurezza, Casa Bianca in lockdown
Fermata donna che guidava. Trump era nella residenza con il premier australiano

Ex manager Trump si dichiara colpevole
Gates ammette reato cospirazione e di aver mentito su Russiagate

Hit parade, Sfera Ebbasta torna in vetta
Seconda la new entry Annalisa. Una vita in vacanza top singoli

MontecarloFest presidente giuria Lelouch
Con Solarino e Brilli. Anteprima Finding Steve McQueen

Borsalino: GdF sequestra marchio
Adesso i curatori potranno cedere azienda e brand

Corte conti, in Sicilia grande spreco dei fondi europei


Berlino, i pronostici del toto Orso
Per critici, speranza Italia per Bispuri e suo cast

Tim: il Cda valuta positivamente offerta F2i e Rai Way per acquisto Persidera
Giunta anche offerta non vincolante da parte di I Squared Capital

Serie A: Inter Benevento, formazioni
Spalletti, avversario nerazzurro è la vittoria

Serie A: Bologna Genoa, le formazioni
Biraschi in recupero, Izzo, Veloso, Rossi e Taarabt assenti

Tesori italiani e del Vaticano protetti in pellicola Piql
Depositati all'Arctic World Archive in Norvegia

ANGOLO DEGLI SPONSOR DEL SITO 

La tua palestra a Treviso, via T.Salsa,6
Tel 0422 306507
 Cell. 339 3671794

Copyright (c) 2018 Vascon di Carbonera - Treviso   Condizioni d'Uso  Dichiarazione per la Privacy
DotNetNuke® is copyright 2002-2018 by DotNetNuke Corporation